Skip links
Jazz

Guitar Connections

Facebook Luca Website Luca
Facebook Randy Website Randy

Due generazioni chitarristiche che dialogano in modo naturale e rilassato.
La scelta di un repertorio fatto di brani originali e standards Jazz affrontato attraverso l’interpretazione sonora densa di colori.
In questa formazione le chitarre sono utilizzate come tavolozze cromatiche in grado di definire anche le sfumature microscopiche.
Chitarra Synth, chitarra a sette corde, chitarra classica, elettrica, il duo utilizza ogni possibilità espressiva per dialogare e rendere il concerto un momento di grande intensità sonora.
Proprio il linguaggio contaminato da blues, jazz, musica latina e rock ed il dialogo tra i due musicisti sono gli elementi portanti di questa formazione.

13 corde che raccontano storie, viaggi ed universi sonori.

Luca di Luzio

Chitarrista dalla formazione eclettica e dallo stile versatile. Suona l’elettrica, l’acustica, la classica e spazia dagli standard alla bossa nova fino al funky, passando per la fusion ed il blues. Ha un talento creativo ed è impegnato in numerosi progetti musicali in cui collabora con artisti internazionali.

Luca di Luzio è laureato in Chitarra Jazz presso il Conservatorio di Musica Frescobaldi di Ferrara.
Nell’ambito della sua carriera concertistica ha collaborato con numerosi artisti italiani e internazionali tra cui:Dave Weckl, Jimmy Haslip, Marvin “Smitthy” Smith, George Whitty, Fabrizio Bosso, Paolo Fresu, Massimo Manzi, Javier Girotto, Roberto Spadoni, Marco Tamburini, Max Ionata.

Nel 2018 Luca ha inciso l’album GLOBETROTTER con Dave Weckl, Jimmy Haslip, George Whitty e Max Ionata. L’album è prodotto dallo stesso Jimmy Haslip.

Randy Bernsen

Il chitarrista della Florida meridionale Randy Bernsen inizia la sua carriera discografica in modo originale, radunando i grandi del jazz/fusion a far parte del suo album di debutto del 1986 “Music for People, Planets & Washing Machines”; parliamo del grande bassista Jaco Pastorius, del virtuoso tastierista Herbie Hancock, di Bob James e del batterista Peter Erskine. Rilasciato per l’etichetta Zebra della MCA, l’album ha fatto recensire Bernsen sulle riviste Down Beat e Guitar Player e ha segnato l’inizio di una grande carriera. Tra le star che hanno collaborato con lui a seguire: i sassofonisti Wayne Shorter e Michael Brecker, il bassista Marcus Miller, il batterista Steve Gadd e la leggenda dell’armonica Toots Thielemans.
Randy Bernser è stato chiamato dall’ex leader dei Weather Report Joe Zawinul ad unirsi al gruppo e così ha contribuito a sviluppare il suo talento unico.
Numerosi i progetti discografici di cui è autore, l’ultimo si intitola GRACE NOTES, coprodotto con Jimmy Haslip, con Peter Erskine, Scott Kinsey, Russel Ferrante e altri grandi artisti di Los Angeles.

All That Jazz scrive di Randy: “Bernsen è sempre melodico e interessante; indipendentemente dal fatto che stia scrivendo linee e arrangiamenti con un feel soul-jazz, blues o rippin ‘su una seconda linea, le sue scelte sonore sono sempre semplicemente meravigliose.”

Luca di Luzio

Chitarra

Randy Bernsen

Chitarra